news


PassivHaus (Casa Passiva)

16-04-2017

Il termine passivo introduce e sottolinea il concetto di Passivhaus e cioè, di ridurre al minimo gli impianti così detti “attivi” (attivati da energia), di sfruttare al massimo le fonti gratuite di energia interne, (dal calore dissipato dalle lampadine, al calore emesso dal corpo umano degli abitanti), e di recuperare il calore dell’aria esausta interna in uscita con scambiatori ad elevato rendimento. Quindi una Casa Passiva è un edificio ad altissime prestazioni energetiche, capace di garantire un clima abitativo piacevolmente fresco d’estate e caldo d’inverno.

Per realizzare quindi una Casa Passiva serve una progettazione attenta ai dettagli costruttivi, capace di contenere al massimo i consumi energetici, e tutto ciò si traduce realizzando un involucro con un livello eccezionale di coibentazione termica di tutti gli elementi (U ≤ 0,15 W/m²K), eliminando tutti i ponti termici (Ψ < 0,01 W/mK) e garantendo una notevole tenuta all’aria dell’involucro abitativo, verificato tramite il Blower Door test.

Anche nelle ristrutturazioni è possibile ottenere la certificazione EnerPHit dove si garantiscono gli stessi standard degli edifici di nuova costruzione Passivhaus, e garantendo consumi da cinque a dieci volte inferiore all’edificio preesistente.